Come la nuova normalità sta cambiando l’innovazione aziendale

All’inizio del 2020, la maggior parte delle società probabilmente aveva deciso i propri piani per l’anno. Programmi di innovazione e di sviluppo di nuovi prodotti: tutto era segnato nel calendario e pronto per essere messo in pratica. Con l’avvento della pandemia, le società sono state costrette a fare un passo indietro, ripensare e ridefinire non solo i loro piani per il prossimo trimestre, ma per l’anno e persino per il prossimo futuro. Ciò che ora chiamiamo la nuova normalità non si riferisce solo al modo in cui interagiamo con i colleghi o al modo in cui le industrie si sono adattate per garantire che i loro dipendenti siano al sicuro: è molto più grande di così. La nuova normalità abbraccia ogni aspetto delle operazioni aziendali. Li ha costretti a cambiare, ruotare e reinventare il modo in cui operano, come funzionano e come innovano.

Mappare il viaggio all’interno dell’organizzazione aziendale

Mauricio Vianna, CEO della società di consulenza globale MJV Technology & Innovation, è attualmente una delle persone più importanti per una fase del genere. Vianna e il suo team hanno aiutato grandi marchi come Coca-Cola e Delta Airlines ad affrontare la trasformazione digitale e recentemente  ha parlato di cosa ci si dovrà aspettare in termini di innovazione aziendale. Per il CEO “Quando le aziende attraversano un processo di trasformazione digitale, devono anticipare e soddisfare le esigenze dei clienti e supportarli con nuovi prodotti e servizi in modo agile. Un passo importante verso la comprensione delle esigenze dei clienti è mappare il loro viaggio all’interno dell’organizzazione, registrando tutti i punti di interazione e le loro conseguenze emotive”.

Un approccio interessante, che MJV Technology and Innovation ha applicato per aiutare le aziende a intraprendere un viaggio di trasformazione digitale, è quello di combinare il design thinking con la metodologia agile e lo sviluppo software, il tutto supportato dalla scienza dei dati. Nel contesto della nuova normalità, in cui salute e sicurezza sono diventate la preoccupazione numero uno per imprese e clienti, la trasformazione digitale offre l’opportunità di ripensare il modo in cui interagiscono.

Come trasformare l’innovazione con il lavoro a distanza

Per Vianna infatti il lavoro a distanza non è solo una soluzione temporanea a un problema di pandemia. È qui per restare e molto probabilmente sopravviverà alla pandemia. È importante notare che una delle principali vittime del lavoro a distanza, specialmente nelle grandi aziende, è l’innovazione. Tradizionalmente, l’innovazione si basava profondamente sui processi creativi di persona. Ora, con team distribuiti in tutto il mondo, le aziende devono creare un ambiente digitale che promuova la stessa cultura innovativa.

Su questo Vianna non ha dubbi: “Credo che le aziende dovrebbero iniziare a concentrarsi strettamente sulla creazione di un ambiente digitale per i propri team che sia completo, senza interruzioni, facile da usare ed efficace per il lavoro a distanza. È fondamentale creare uno spazio digitale che mantenga l’efficienza operativa, ma includa anche modi semplici per promuovere e aumentare la cultura e il morale all’interno di un’azienda”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *