strategia trasformazione digitale

La strategia di startup interna per trasformazione digitale e innovazione

Non esiste una bacchetta magica quando si tratta di innovazione aziendale e non esiste un modo perfetto per strutturare i vari sforzi, ma quando c’è un team che attraversa una trasformazione digitale, è fin troppo facile sbagliare. Scopriamo quali sono i consigli da seguire in base alle esperienze di numerose startup per capire cosa funziona e cosa non deve essere fatto. Lo sviluppo di una buona strategia di innovazione per la tua trasformazione digitale può intimidire tanto quanto la pianificazione di un progetto multimilionario. Ma come tante altre cose nel mondo degli affari, il punto di partenza è definire gli obiettivi. Non si tratta solo di trovare nuove idee.

Trasformazione digitale: la strategia da attuare

  • Genera idee pertinenti (in che misura rispondono alle esigenze dei clienti in rapido cambiamento e alle minacce della concorrenza)
  • Seleziona le idee per progredire (La più grande opportunità? Il miglior allineamento con l’attività attuale?)
  • Coltiva l’evoluzione di quelle idee in prodotti e servizi a tutti gli effetti ( formazione , incubatore, coaching di esperti?)

È meglio avere un team dedicato all’innovazione, separato dal resto dell’azienda, incaricato di trovare soluzioni per i grandi problemi? O forse qualcuno dovrebbe essere autorizzato (o addirittura incoraggiato) a proporre idee creative e portarle avanti? Se ai dipendenti è semplicemente permesso di fare le proprie cose, dopo alcuni mesi si scoprirà che determinati aspetti si possono risolvere facilmente. Senza un sistema di incentivi che premi attivamente l’innovazione, però la maggior parte dei dipendenti si adatterà a un ritmo confortevole e si comporterà come se la trasformazione digitale non fosse mai avvenuta.

Un recente rapporto sulla trasformazione digitale di Accenture ha evidenziato il problema. Hanno scoperto che la maggior parte delle aziende semplicemente non ottiene i risultati che si aspettavano dai loro programmi di trasformazione. La causa? Troppa attenzione agli investimenti digitali e tecnologici e troppo poca alle persone e alla trasformazione culturale. Invece, sostiene Accenture, le aziende devono “cercare qualcosa di più di un budget tecnologico aumentato e adottare un approccio più rischioso all’innovazione e ai nuovi modelli di business “.

Come arrivano le idee di successo

Come hanno dimostrato le startup, le idee di successo possono provenire da qualsiasi luogo. E i dipendenti, con tutte le loro abilità, esperienze e prospettive uniche, sono l’unico elemento di differenziazione che i concorrenti non possono copiare. Il compito dei leader aziendali è assicurarsi che tutti i dipendenti siano in grado e incoraggiati a innovare. Ma come si fa senza assumersi troppi rischi e mettere a rischio l’azienda?

Ecco alcune considerazioni chiave:

  • Creare una “sandbox” o un centro di innovazione dedicato in cui sperimentare è un approccio popolare, ma senza alcuna responsabilità per le proprie decisioni i team si concentrano troppo spesso sui compiti sbagliati. Il leader deve pensare a come può dare ai team imprenditoriali la libertà di sperimentare mantenendoli a forti standard di responsabilità .
  • Creare un modello di finanziamento per l’innovazione basato su prove, sperimentazione e visione per evitare di sprecare denaro
  • I progetti di innovazione, per loro stessa natura, mancano dei parametri di riferimento tradizionali che consentono alla maggior parte delle tecniche di gestione dei progetti esistenti di misurare i progressi. Invece si devono creare nuovi tipi di pietre miliari per i team imprenditoriali che operano in modo autonomo. Fornire finanziamenti misurati allineati a tali pietre miliari.
  • Se si è preoccupati per la capacità di un dipendente di fornire, bisogna chiedere se vorrebbe un supporto. Si deve pensare a fornire sviluppo professionale e coaching per aiutare le persone a migliorare l’imprenditorialità come abilità.
  • Sviluppare nuovi sistemi di incentivi e di avanzamento di carriera che incoraggino e premino le persone per l’assunzione di rischi calcolati , anche se non ci riescono.

Non esiste una ricetta unica per il successo e molte aziende devono cambiare il proprio piano man mano che imparano ed evolvono. È qui che l’esperienza degli imprenditori segnati dalla battaglia viene in soccorso. Una volta tutto questo era tutto per tentativi, ma sviluppando una strategia di “startup interna” è possibile ideare un processo sistematico e rigoroso in cui si può essere certi di risultati costantemente buoni senza dover “scommettere l’azienda” per portare in alto -prodotti ad alto rischio e ad alto rendimento per il mercato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *