Le startup più interessanti del CES 2019

Sono state oltre 1400 le startup che hanno partecipato al CES la più grande fiera tecnologica del mondo e in scena a Las Vegas. Da queste sono state selezionate 22 finaliste che concorrono per il successo finale. Le candidate sono selezionate tra le 12 migliori dell’Extreme Tech Challenge (XTC) di Richard Branson e le migliori 12 di LaunchIt di ShowStoppers, competizione ufficiale per le startup che espongono ad Eureka Park. Innovative, straordinariamente accattivanti, funzionali e fondamentalmente efficaci. Queste sono le caratteristiche principali delle finaliste e gli investitori sono certi che lasceranno il segno.

Camion autonomi, airbag per anziani e piattaforma cloud con AI

Tra le più interessanti spicca la startup ActiveProtective che ha sviluppato un dispositivo indossabile che protegge i fianchi degli anziani utilizzando airbag da indossare. Uno strumento per donare una mobilità più sicura. C’è poi Civic Eagle che ha costruito una piattaforma cloud utilizzando l’intelligenza artificiale (AI) per ridurre tempi e costi di identificazione, il tracciamento e l’analisi di importanti normative e regolamenti per le organizzazioni che devono rispondere a normative in rapida evoluzione. Ha attirato grande attenzione Einride con i suoi camion autonomi, all-electric, interconnessi o “T-pod”.

Novità sul fronte medico e ambientalista

Sul fronte medico spicca Elevian con farmaci rigenerativi per curare potenzialmente molte malattie legate all’età. Loop Earplugs sono protezioni per  ridurre i decibel ed evitare l’acufene (ronzii delle orecchie). QT Medical ha sviluppato un apparecchio per elettrocardiogramma compatto, digitale e wireless (ECG o EKG) per eseguire un ECG completo a 12 derivazioni di qualità ospedaliera. Si lavora anche in ottica ambientalista con Last of Ours. Si tratta di uno strumento che riunisce le persone per proteggere le specie in via di estinzione sul pianeta creando uno specchio digitale sulla blockchain. Mitte invece ha dato vita al primo sistema di acqua per la casa intelligente che trasforma qualsiasi tipo di acqua in acqua minerale.

La startup che ha inventato lo spazzolino rivoluzionario

Ci sono poi startup che hanno costruito piattaforme in grado di migliorare la sicurezza del traffico, di monitorare la presenza di danni a causa del maltempo o che hanno reinventato il bastone per non vedenti. WeWALK ha creato uno strumento con un sensore ad ultrasuoni in grado di rilevare ostacoli. Infine c’è Y-Brush con un nuovo innovativo spazzolino elettrico che permette una pulizia approfondita in 10 secondi!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *