NIREOS, startup high tech di Milano, entra nel progetto SimDOME

Una realtà tutta italiana è entrata a far parte del progetto europeo “SimDOME”. Si tratta di NIREOS, start-up high tech e spin-off ufficiale del Politecnico di Milano. Incubata in PoliHub, Startup District&Incubator del Politecnico di Milano, punta a sviluppare commercializzare tecnologie innovative nel campo della fotonica e della spettroscopia. Negli ultimi 5 anni, NIREOS ha sviluppato un interferometro innovativo con prestazioni ineguagliabili in termini di precisione, stabilità e campo di lavoro spettrale. Sulla base di questo dispositivo, offre una serie di prodotti per la spettroscopia, come spettrometri di interferometri, spettrofotometri, spettrofluorimetri e spectropolarimetri.

Il progetto SimDOME

La start-up, che annovera tra i suoi investitori e membri del Cda anche Filippo Zanetti, Partner di Simbiosity, punta a sfruttare l’analisi della luce per misurare e ricavare le proprietà delle sostanze da remoto, con un metodo rapido, accurato e non distruttivo. Il progetto “SimDOME” mira ad introdurre sul mercato un software computazionale all’avanguardia per ottimizzare le simulazioni di reazioni chimiche. Attualmente, questi tipi di software esistono già a livello locale ma sono utilizzati esclusivamente nei gruppi di ricerca universitari che li hanno sviluppati. Per ampliare il loro utilizzo verso applicazioni industriali in ambito globale, la Comunità Europea ha concesso un fondo di circa 4 milioni di euro ad un consorzio composto da 3 università e 3 aziende europee. Tutte queste realtà collaboreranno per 4 anni per creare un software innovativo, con un’interfaccia comune ed intuitiva per la modellazione accurata di reazioni chimiche.

Gli obiettivi di NIREOS

Tale software sarà poi testato ed integrato in nuovi dispositivi hardware, che saranno sviluppati da NIREOS appositamente per questo scopo. Ciò genererà un portfolio di nuove aree di applicazione non solo per la ricerca di base, ma anche per il settore industriale, che potranno essere sfruttate commercialmente dalle aziende coinvolte nel progetto. Nel corso degli anni Nireos ha vinto lo Switch2Product ed è stata prima classificata allo SPIE Photonics Europe.

Nell’ambito del progetto “SimDOME”, NIREOS si occuperà di attuare il piano di sfruttamento di questo nuovo software, includendolo nei suoi prodotti commerciali. Attualmente, nessun dispositivo spettroscopico disponibile in commercio offre la possibilità di combinare dati sperimentali con simulazioni allo stato dell’arte di proprietà e dinamiche molecolari. Insieme ai suoi partner, la sfida di NIREOS è quella di sviluppare e commercializzare una piattaforma hardware-software “chiavi in mano”, che combini le utilità di simulazione con un hardware avanzato per la caratterizzazione dei materiali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *