Sempre più investimenti in data analytics e cyber security

Aumentano gli investimenti in tecnologia da parte dei CIO dei governi. Un sondaggio di Gartner, società per azioni multinazionale leader mondiale nella consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo della Tecnologia dell’informazione, ha rivelato che c’è un interesse verso le nuove tecnologie di analisi dei dati e di cyber security. Il sondaggio ha interessato 3.102 CIO in 89 paesi e in tutti i principali settori, inclusi 528 CIO appartenenti al settore statale. Gli intervistati sono stati suddivisi in nazionale o federale; stato o provincia (regionale); locale: difesa e intelligenza. Rick Howard, VP analyst di Gartner ha dichiarato: “La capacità di sfruttare i dati strategicamente in tempo reale migliorerà in modo significativo la capacità dei governi di fornire servizi”.

Le iniziative digitali nel 2019

Il 18% dei CIO ha attribuito priorità alle nuove iniziative digitali nel 2019. Vengono considerate una componente chiave per raggiungere gli obiettivi prefissati, rispetto al 23% di tutte le altre industrie. Le successive priorità aziendali per il governo sono: gli obiettivi specifici settore (13%), l’eccellenza operativa (13%), l’ottimizzazione e la riduzione dei costi (8%). I governi puntano alla progettazione e fornitura di servizi digitali. Per quanto riguarda lo stadio dell’iniziativa digitale, il 29% degli intervistati di governi ha dichiarato che le proprie organizzazioni stanno ridimensionando e perfezionando le iniziative digitali.

Aumenta l’interesse per l’analisi dei dati

Tanta attenzione al digitale ma solo il 17% dei CIO governativi prevede di aumentare i propri investimenti in iniziative di business digitale rispetto al 34% dei CIO in altri settori. Quasi la metà degli intervistati comprende i benefici potenziali di una trasformazione digitale, ma resta comunque un grave ostacolo che non permette di realizzare quanto si vuole. Infatti il 45% dichiara di non disporre delle risorse IT e di business necessarie per l’esecuzione. Solo il 10% dei 3102 intervistati ha implementato una soluzione di AI, mentre il 39% dovrebbe farlo entro 1-2 anni. Infine il 36% entro i prossimi 2-3 anni. Gli investimenti tecnologici nel 2019 riguarderanno principalmente la business intelligence e l’analisi dei dati, la sicurezza informatica e i servizi/soluzioni cloud. In particolare quest’ultimo settore è passato dal primo posto assoluto del 2018, al secondo posto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *