4 motivi che spiegano l’importanza delle valutazioni delle startup

L’utilizzo delle valutazioni delle startup non è ancora comune nel mondo dell’innovazione. Fino a poco tempo, infatti, le uniche agenzie di rating presenti sul mercato erano quelle che si focalizzavano sulla valutazione del rischio di default delle società quotate. Standard & Poor e Fitch sono le principali agenzie di riferimento per questi rating di società tradizionali. Ma ora, sempre più aziende stanno esaminando le valutazioni delle startup per supportare le loro iniziative di Open Innovation. Per la maggior parte, le grandi aziende riconoscono il valore nella collaborazione con startup innovative e cercano attivamente attori emergenti con un forte potenziale di crescita. Già nel 2014, una ricerca di Brunswicker e Chesbrough mostrava che il 78% delle aziende a livello globale praticava l’Open Innovation in qualche modo. Che si tratti di offrire soluzioni all’avanguardia all’utente finale o di ottimizzare le capacità interne, unire le forze con attori esterni può aumentare la capacità di un’azienda di rimanere un passo avanti rispetto alla curva.

Anche così, lavorare con partner esterni, per non parlare delle giovani aziende, comporta sempre dei rischi. Come possono le valutazioni delle startup potenziare i team di Open Innovation?

Completare i tradizionali processi di due diligence

Una delle responsabilità chiave di un team di innovazione aperta è selezionare grandi aziende con cui collaborare. Nel caso delle startup, non solo devono verificare l’adattamento alle esigenze della loro azienda, ma anche assicurarsi che la startup abbia il potenziale per crescere a breve termine. Il tasso di fallimento è naturalmente alto tra le giovani aziende, quindi la due diligence è un passaggio cruciale. Il tradizionale processo, progettato per partner o fornitori tipici, è generalmente inadatto alle aziende innovative. Per impostazione predefinita, le startup non hanno la cronologia e i record finanziari per dimostrare la loro stabilità. È quindi importante tenere conto di fattori sia qualitativi che quantitativi. Le valutazioni sono uno strumento per completare il processo di due diligence. Assegnando un punteggio ai fattori di crescita non finanziari in modo statisticamente provato, i responsabili delle decisioni aziendali possono avere un quadro più completo del profilo di rischio della startup .

Identificare i punti deboli da migliorare

Alcuni progetti di open innovation sono più orientati a sostenere la crescita di startup promettenti piuttosto che a lavorare direttamente con loro. Sapere dove si trovano i punti deboli di una startup è quindi essenziale per fornire il giusto supporto. Una valutazione può segnalare i primi rischi e problemi che potrebbero impedire la crescita di una startup e, a sua volta, la sua sopravvivenza. Questa potrebbe essere una mancanza di impegno finanziario da parte dei key manager all’interno di una startup. Ciò potrebbe minacciare l’integrità del suo team e la capacità di eseguire la roadmap di sviluppo.

Valutare l’evoluzione

Se un team di open innovation investe tempo e risorse nelle startup, vorrà misurare l’impatto del loro supporto. Ciò è particolarmente importante in tempi di incertezza in cui i budget dedicati a reparti non fondamentali, compresa l’innovazione, vengono esaminati più severamente. Essere in grado di dimostrare chiaramente quali startup si sono sviluppate di più può aiutare a selezionare quelle con cui vale la pena andare oltre (attraverso progetti pilota, investimenti …). Inoltre, può aiutare a razionalizzare l’allocazione delle risorse per iniziative di open innovation che coinvolgono le startup.

Scopri il potenziale delle nuove tecnologie e approcci

L’obiettivo generale di una strategia di innovazione aperta è scoprire nuovi modi per soddisfare le esigenze esistenti, internamente per i team aziendali o esternamente per i suoi clienti. Ma l’innovazione aperta può essere sfruttata anche per la ricerca esplorativa. Quali saranno le esigenze del consumatore di domani? Quali mercati hanno il maggior potenziale per il futuro? Di quali strumenti hanno bisogno i reparti aziendali per resistere alle tendenze dirompenti? Le risposte possono trovarsi nelle tecnologie emergenti e nelle nuove aziende. In effetti, la maggior parte delle startup tecnologiche è in prima linea nelle tendenze emergenti e sta attivamente plasmando il futuro di tutti i mercati.

Una valutazione di avvio fornisce una panoramica del livello di innovatività di un prodotto o servizio, nonché una prospettiva sul potenziale del mercato in cui opera la startup.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *